India

India mappa
Tour dell'India
Tour Durata Prezzo Programma
Tour dell'India del Nord 17 da € 1.960.00  
Tour dell'India del Sud 12 da € 2.280.00  
Tour del Gujarat 10 da € 1.580.00  
Tour del Kashmir e Ladakh 17 da € 2.150.00  
Orissa 15 da € 2.130.00
Tour del Triangolo d'oro e Varanasi 9 da € 1.420.00  
Tour India e Bhutan 15 da € 3.680.00 a  

Informazioni sull'India

L´India è un sogno, vivi il sogno indiano

Pensate all’India come a un mondo a parte, così diverso che da solo può offrirvi tutto: un mondo così antico che conserva millenni di storia, di arte e di cultura; un mondo cosi permeato di religiosità che fa dei suoi Dei e delle cerimonie religiose una presenza costante nella propria vita. Un mondo dove passato e presente convivono, le industrie con i festival e le fiere con i satelliti lanciati nello spazio.

Per quanto abbiate letto e sentito raccontare, l’esperienza di un viaggio in India non si può trasmettere appieno: dovete viverla direttamente, assaporarla con tutti i vostri sensi. Sentirete nelle strade la fragranza del legno di sandalo o dei gelsomini che il venditore vi offre con grazia, vedrete i picchi dell’Himalaya e le infinite spiagge di Goa e della costa meridionale, gli atolli corallini e le acque interne del Kerala, i fiumi, i villaggi e le foreste tropicali. La diversità di razze, di culture, di linguaggi, di ambiente, disegnano in India scenari sempre diversi.

Nel deserto del Rajasthan vedrete processioni di cammelli che trasportano pesanti carichi; nelle riserve potrete vedere tigri, leopardi, elefanti, uccelli di ogni sorta; lungo le strade incontrerete lente, indolenti vacche sacre. Gusterete un autentico tè inglese nei grandi alberghi, sarete catturati dalla grazia delle danzatrici, vi unirete alla folla gioiosa che celebra i suoi festival… gli splendori dell’India non hanno mai fine.

Festival india
India taj mahal
Temperature in India
MAX/MIN Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Delhi 21 °
06 °
24 °
10 °
29 °
14 °
36 °
20 °
40 °
26 °
39 °
28 °
35 °
27 °
34 °
26 °
34 °
24 °
34 °
18 °
28 °
11 °
23 °
07 °
Jodhpur 24 °
09 °
27 °
11 °
32 °
16 °
37 °
21 °
41 °
26 °
40 °
28 °
36 °
27 °
34 °
25 °
34 °
24 °
35 °
18 °
31 °
13 °
26 °
10 °
Madras 30 °
20 °
31 °
20 °
33 °
22 °
35 °
26 °
39 °
28 °
38 °
27 °
36 °
26 °
35 °
26 °
34 °
25 °
32 °
24 °
30 °
22 °
29 °
20 °
Calcutta 26 °
13 °
29 °
15 °
34 °
20 °
36 °
24 °
35 °
25 °
34 °
26 °
32 °
26 °
32 °
25 °
32 °
25 °
32 °
23 °
29 °
18 °
26 °
13 °
Meteo e Clima

Considerando anche la catena dell'Himalaya, si dice un po' enfaticamente che in India siano presenti tutti i climi, ma in gran parte del Paese il clima è tropicale e dominato dai monsoni, che determinano una stagione secca e una piovosa. Le piogge sono più o meno intense e durature a seconda delle zone, ma in genere il periodo più piovoso va da luglio a settembre, tranne nel sud-est dove il monsone si prolunga fino alla fine dell'anno. Il periodo più caldo in genere va da aprile a metà giugno, prima dell'arrivo del monsone: dunque la vera estate corrisponde alla primavera del calendario. L'inverno va da dicembre a febbraio. Al nord-ovest il monsone è più breve, mentre nelle montagne interne del Kashmir il monsone non arriva proprio. Lungo le coste fa caldo tutto l'anno, soprattutto nel centro-sud, ma il caldo è temperato dalle brezze. Analizziamo adesso le diverse zone climatiche indiane:

India del Nord e Centrale
La stagione che va da ottobre a marzo è in generale il periodo migliore sotto il profilo climatico per visitare gli stati Settentrionali e Centrali dell'India (Uttar Pradesh, Madhya Pradesh, Maharashtra, Orissa, Bengala Occidentale, Assam, Gujarat). Le temperature massime registrate in questo periodo variano dai 26 ai 36° C, le minime dai 13 ai 21° C. I monsoni, portatori di piogge, si manifestano a partire da maggio sino a settembre. Un discorso a sé merita il Rajasthan, caratterizzato da clima secco tutto l'anno; l'influenza delmonsone può manifestarsi in luglio e agosto con sporadici temporali, intensi ma di breve durata.

Tibet bandiere

India del Sud
Negli stati indiani del Tamil Nadu, Kerala e Karnataka le temperature massime registrate da ottobre a marzo - la stagione più gradevole - variano dai 27 ai 30 °C, le minime dai 16 ai 22 °C. La stagione monsonica (giugno-settembre) investe soprattutto le regioni Sud orientali ed è caratterizzata da precipitazioni di intensità variabile. Un monsone di Nord est di minore intensità investe poi la fascia Sud orientale dell'India a ottobre e novembre.

India Himalayana
Negli stati indiani che si estendono alle pendici dell'Himalaya (Arunachal Pradesh, Sikkim) la stagione al riparo dalle piogge monsoniche va da ottobre a maggio, e in Nepal da ottobre a marzo: le temperature massime registrate a Kathmandu variano da 18 a 22°C da novembre a febbraio e si aggirano sui 25/28°C in marzo e aprile. In generale in queste regioni il clima è mite, anche se l'escursione termica tra il giorno e la notte è piuttosto accentuata. Il periodo invernale (dicembre e gennaio) è caratterizzato da clima secco e freddo.
Nei mesi estivi si verificano in genere piogge intense che possono anche durare parecchi giorni, la vista delle montagne è generalmente preclusa da una spessa coltre di nubi le strade possono essere difficilmente percorribili. Per quanto riguarda il Ladakh, le temperature massime registrate a Leh nel periodo migliore per il viaggio (giugno-settembre) variano dai 20 ai 25° C, mentre le minime si aggirano fra i 5 e i 10° C.

Fuso orario
GMT+5:30: +4:30'h (rispetto all'ora solare italiana); +3:30'h (rispetto all'ora legale italiana)

Documenti validi
Passaporto necessario, con validità residua di almeno 6 mesi.

Visto :
Obbligatorio, può essere unicamente rilasciato dagli uffici diplomatico/consolari del Paese presenti in Italia (Milano e Roma). Le autorità indiane non rilasciano visti all’arrivo in aeroporto.

La cucina
La gastronomia indiana è una vera festa per i gourmet che amano la cucina esotica. I piatti di carne e il pane non lievitato, cotto al momento su piastre roventi, sono la base della cucina del nord; verdura e riso nella cucina del sud, mentre sulla costa potrete gustare ogni varietà di pesci e molluschi. In ogni città, in ogni regione pranzi squisiti e diversi vi delizieranno il palato. Apprezzerete la ricchezza dei sapori che il curry dà ad ogni pietanza. Il curry, preparato da una mistura di decine di spezie macinate fresche, che ogni cuoco combina in ricette segrete per dare personalità ai suoi piatti. E, per finire, budini, frittelle e dolci per chiudere un pranzo tanto diverso dai nostri.

Cosa mettere in valigia
Capi comodi, meglio se in fibre naturali, scarpe comode e sandali, capi pesanti per la sera e per le stagioni più fredde; costume da bagno, occhiali da sole, cappello, creme solari, prodotti contro le zanzare, collirio, k-way, torcia elettrica, borraccia, coltellino multiuso, farmaci di uso personale. Le donne indiane non mostrano mai le gambe e le spalle quindi è meglio evitare pantaloncini corti, minigonne e canottiere.

Salute
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Raccomandazioni: non assumere acqua corrente e non bere latte e bevande di produzione locale (se non bollite), evitare di aggiungere il ghiaccio, i gelati possono rappresentare un rischio; scegliere gli alimenti con la massima attenzione; portare con sé farmaci di uso quotidiano. Evitare di consumare cibi crudi, in particolar modo la carne; sbucciare la frutta

Festività indiane
Ogni giorno dell'anno, in qualche località dell'lndia, si celebra un festival. Molti hanno un'origine religiosa: ci sono migliaia di dei, profeti e guru che le principali religioni dell'lndia adorano e venerano e devono quindi celebrare. I festival che festeggiano i raccolti e le benedizioni cerimoniali sono i piü gioiosi, i più ricchi di colore e contribuiscono a mantenere viva la ricca tradizione indiana. Vi sono celebrazioni che possono protrarsi per diversi giorni, quasi sempre accompagnate da musiche, danze e cibi squisiti. L'lndia vi piacerà infinitamente e partecipare con noi ad uno dei nostri festival arricchirà la vostra vacanza indiana di un'esperienza indimenticabile. Le festività principali come H Diwali e il Dussehra si celebrano in tutto il paese e i festeggiamenti variano da regione a regione. Molte altre festività non hanno una data precisa ma si limitano a seguire il calendario lunare così come per i festival tribali poco conosciuti dal grande pubblico ma con tradizioni e usanze lontane nel tempo.